La psicologia della vendetta: perché è segretamente gratificante

Sommario

  1. Che cos'è la vendetta?
  2. La scienza della vendetta
  3. Gli effetti a lungo termine della vendetta
  4. Cosa fare con la vendetta?
  5. sana vendetta Re
  6. Un lieto fine senza vendetta

Un blogger mi stava rubando le idee.

E mi ha fatto molto, molto arrabbiare. Come calpestare i piedi, ringhiare bavoso, imprecazioni pirata arrabbiate.

Mi permetta di eseguire il backup ... do una fetta del mio cuore e pollice ogni volta che scrivo per questo blog. (Non preoccuparti, ricrescono abbastanza velocemente). Fondamentalmente, AMO scrivere per la Scienza delle Persone e ti sono così grato per la lettura!



Sono costantemente alla ricerca di idee, immagini e argomenti di articoli nella mia vita quotidiana e ho pagine e pagine di note per eventuali post. Trascorro settimane ad affinare argomenti, trovare ricerche e inventare titoli per assicurarmi che tutto ciò che pubblichiamo sia estremamente pertinente (e ovviamente anti-noioso!).

Quindi ero più che seccato quando ho notato che un collega blogger stava rubando gli argomenti del nostro blog. Circa 2 o 3 settimane dopo l'uscita con un post, vedremmo un post sorprendentemente simile apparire sul loro blog, citando la stessa ricerca e le stesse citazioni!

Bah! mi ha fatto impazzire!!!! Stava rubando tutto il nostro duro lavoro e annacquando l'argomento. I miei primi istinti:

  • Volevo far piovere scoregge sul suo marchio.
  • Volevo lanciare frecce ai suoi articoli.
  • Volevo vendetta.

È stata una sensazione così forte che ho iniziato a fare ricerche sulla psicologia della vendetta e ho scoperto i semi scientifici di questo articolo. Prima di entrare nel merito di come ho affrontato questo mostro dei blog, ecco cosa ho scoperto sulla scienza e la psicologia della punizione.

Che cos'è la vendetta?

vendetta (n) : l'azione di ferire o ferire qualcuno per una lesione o torto subito dalle sue mani; il desiderio di infliggere una punizione.

È il succo di tanti drammi TV e saghe cinematografiche, ma dovrebbe svolgere un ruolo importante nelle nostre vite reali?

Voglio esplorare la scienza e la psicologia della vendetta oscure, segrete e misteriose. Per quanto odiamo ammetterlo, la vendetta è uno di quei sentimenti intensi che emergono per ogni singolo essere umano.

Sei mai stato offeso e hai mai desiderato di poter punire l'autore? Questo desiderio è cablato dentro di noi. La vendetta è una potente forza interna che dobbiamo cercare di capire.

↑ Sommario ↑

La scienza della vendetta

Un gruppo di ricercatori svizzeri voleva sapere cosa succede nel cervello quando qualcuno si vendica.

  1. Hanno scansionato il cervello di persone che avevano appena subito un torto durante una partita in laboratorio.
  2. I ricercatori hanno quindi dato al partecipante offeso la possibilità di punire l'altra persona e per un minuto intero mentre la vittima contemplava la vendetta, l'attività nel suo cervello è stata registrata.
  3. Immediatamente, i ricercatori hanno notato un aumento dell'attività neurale nel nucleo caudato. Questa è la parte del cervello nota per elaborare le ricompense.

Grande idea: questo studio ha scoperto che la vendetta, al momento, è piuttosto gratificante.

Tuttavia, volevano sapere un'altra cosa: la vendetta continua a essere gratificante?

↑ Sommario ↑

Gli effetti a lungo termine della vendetta

Spesso crediamo che la vendetta esigente sia una forma di liberazione emotiva e che ottenere una punizione ci aiuterà a sentirci meglio. I film spesso ritraggono l'atto di vendetta come un modo per ottenere la chiusura dopo un torto. Ma in realtà, la vendetta ha l'effetto opposto.

Anche se i primi momenti sembrano gratificanti nel cervello, gli scienziati psicologi hanno scoperto che invece di spegnere l'ostilità, la vendetta prolunga la spiacevolezza dell'offesa originale.

Invece di rendere giustizia, la vendetta spesso crea solo un ciclo di ritorsioni.

Un uomo che studia la vendetta, mantiene verdi le proprie ferite, che altrimenti guarirebbero. -Francesco Bacone

↑ Sommario ↑

Cosa fare con la vendetta?

La vendetta riapre e aggrava le tue ferite emotive. Anche se potresti essere tentato di punire un torto, finisci per punire te stesso perché non puoi guarire.

Ma cosa fai se ti hanno fatto un torto? Come puoi affrontare gli intensi sentimenti emotivi della punizione? Cosa fai se senti un intenso bisogno di vendetta?

C'è un modo sano per affrontare questi sentimenti che può aiutarti a guarire e dare al tuo cervello la stessa quantità di ricompense senza le conseguenze.

↑ Sommario ↑

sana vendetta Re

Sei pronto per questo? Questo viene dallo straordinario, prolifico Frank Sinatra. Nelle sue parole:

La miglior vendetta è il grande successo. –Frank Sinatra

La prossima volta che sentirai i tentacoli oscuri della vendetta insinuarsi nella tua anima, voglio che tu prenda quell'intensità e la metta verso il successo.

Mettilo verso i tuoi obiettivi.

Mettilo in fretta per ottenere ciò che vuoi.

Mettilo verso la crescita.

Fai pompare il centro della ricompensa del tuo cervello pensando a quanto sarà dolce quando raggiungerai i tuoi obiettivi. Questo sposta l'attenzione su di te e sulla tua missione e rende il tuo aggressore irrilevante, che è esattamente dove dovrebbe essere.

↑ Sommario ↑

Un lieto fine senza vendetta

Come avrai intuito, non ho fatto piovere scoregge sul blog del mio concorrente. Non ho sparato frecce ai suoi articoli. Non ho cercato vendetta. Dopo aver letto questo studio, ho deciso di allontanarmi completamente da ciò che stava facendo e concentrare tutte le mie energie nel rendere il nostro blog ancora migliore.

Il suo furto di contenuti in realtà ci ha fornito una delle migliori intuizioni che avremmo mai potuto avere sul nostro blog:

Abbiamo dovuto rendere i nostri contenuti non rubabili.

Chiunque può scrivere di studi. Chiunque può fare punti elenco. Ma non tutti possono condividere storie. Non tutti possono fare ricerche originali. Non tutti possono avere video interessanti.

Questo bracconiere mi ha ispirato a far salire di livello i nostri post. Invece di pubblicare passaggi e punti elenco di base, ho spinto il nostro team a creare una grafica creativa, filmare e modificare video interessanti e non pubblicare articoli finché non avessimo avuto buoni esempi di vita reale.

Sì, questo gli ha reso molto più difficile rubare i nostri post (e ora lo fa solo occasionalmente) ma, cosa più importante, ha reso il nostro blog migliore per i nostri lettori. Abbiamo iniziato a ricevere più condivisioni, commenti e Mi piace. Urrà!

Quindi eccoci qui:

Grazie per aver rubato i nostri contenuti. Ci hai fatto lavorare di più.