Come essere motivati: 10 consigli per migliorare l'automotivazione

Sommario

  1. #1: Piccole vittorie automotivanti
  2. #2: Discorso automotivante
  3. #3: Il cervello crede a quello che gli dici di più
  4. #4: Motivazioni Buzzkills
  5. #5: Limitare i desideri
  6. #6: Cambiare l'autostima
  7. #7: Cambia la tua voce interna
  8. #8: Riesaminare
  9. #9: La tua scelta per automotivarsi
  10. # 10: Motivati ​​pompandoti
  11. Doppio bonus: ottieni più forza di volontà

Mettiamo alla prova la tua intuizione motivazione. Secondo la ricerca, cosa motiva maggiormente le persone a raggiungere i propri obiettivi?

  1. Ricompense finanziarie
  2. Complimenti
  3. Progresso
  4. concorrenza

Vuoi che tuo figlio pulisca il garage? Offri loro un'indennità. Vuoi che un dipendente faccia meglio? Dai loro un bonus. Questo è il modo in cui la maggior parte delle persone pensa agli incentivi e alla motivazione, ma la scienza dice che le ricompense finanziarie sono scarse motivazioni per il successo.

Il vero motivatore: 3. Progresso!



Nel suo New York Times Best seller, Drive: la sorprendente verità su ciò che ci motiva , Daniel Pink fa a pezzi quattro decenni di ricerca scientifica sulla motivazione umana. Immergiamoci in ciò che dice la scienza su come motivare te stesso E gli altri.

#1: Piccole vittorie automotivanti

Pensavamo che gli incentivi finanziari fossero il miglior tipo di motivazione. Pink sostiene che questi sono obsoleti. Il profondo bisogno umano di orientare la propria vita, di apprendere e di creare cose nuove è il segreto per alte prestazioni e soddisfazione. Secondo Rosa:

In genere, se premi qualcosa, ne ottieni di più. Punisci qualcosa, ne ottieni di meno. E le nostre attività sono state costruite negli ultimi 150 anni proprio su quel tipo di schema motivazionale.

Daniele Rosa

Sfrutta il potere delle piccole vittorie diventando un eroe del progresso. Sia che tu stia parlando con il tuo collega, il tuo coniuge o cercando di motivarti, evidenzia i progressi. Ecco come:

  • Quando ti siedi per fare la tua lista di cose da fare, inizia con ciò che hai già fatto in cima. Fai una piccola cerimonia per verificare i progressi che hai già fatto prima di fare di più.
  • Crea tabelloni per te e la tua squadra in modo da poter vedere fino a che punto sei arrivato nel bel mezzo di un grande progetto.
  • Quando parli con i compagni di squadra, invece di dire cosa devono fare dopo, parla di ciò che hanno già fatto. Quando fai un complimento, evidenzia i compiti specifici già raggiunti. Non parlare di quanto poco hanno lasciato; parla di quanto lontano sono arrivati!

Non iniziare a celebrare solo piccole vittorie: ferma le tue grandi perdite. Ecco 7 cose che devi smettere di fare.

↑ Sommario ↑

#2: Discorso automotivante

Come suona nella tua testa?

A volte, vorrei poter entrare nella testa di qualcuno per sentire cosa stanno veramente pensando. I nostri pensieri sono segreti, ed è anche una buona cosa. Siamo molto più brutali nelle nostre menti che nella realtà. Il problema è che i nostri pensieri contano.

Come un uomo pensa, così è.

Il libro dei proverbi (edizione di Re Giacomo)

Ecco le principali domande che ho per te:

  • Quando parli da solo, sei gentile? Significare? Duro? Dolce?
  • I tuoi pensieri corrispondono alle tue azioni?
  • Ti andrebbe bene trasmettere i tuoi pensieri?

Negli ultimi anni, dirigendo la Science of People, ho condiviso con voi, miei lettori e studenti, che sono una 'persona imbarazzante in via di guarigione'. La maggior parte delle persone mi fa immediatamente due domande dopo questa affermazione: come eri imbarazzante? E come stai recuperando?

Questo blog è pieno di molti dei consigli pratici che uso per combattere l'imbarazzo e interagire con successo con le persone. Ma raramente entro nella mentalità del cambiamento di comportamento. Questo post è la prima volta che approfondirò i pensieri alla base del comportamento e della motivazione.

Ecco alcune delle cattive abitudini più comuni che danneggiano la nostra motivazione:

  • procrastinare
  • mangiare male
  • Fumare
  • Non ti alleni
  • Lavorare troppo
  • Lavorare troppo poco
  • Guardare troppa TV
  • Potabile
  • Perdere le cose
  • Pettegolezzo
  • Essere disorganizzato
  • Dimenticare le cose
  • Giacente
  • Lamentarsi
  • Ignorare i problemi
  • Iniziare ma non finire mai

Qualcuno di questi sembra familiare? Il primo passo per essere motivati ​​è capire come i tuoi pensieri sono legati alle tue azioni.

↑ Sommario ↑

#3: Il cervello crede a quello che gli dici di più

Ho preso da poco il libro Cosa dire quando parli con te stesso di Shad Helmstetter. Il dottor Helmstetter sostiene che siamo programmati dai nostri pensieri. Le sue idee sono molto simili al processo che uso quando interagisco con le persone e supero l'ansia sociale. Sebbene le prove neurologiche nel libro siano scarse, volevo usarle come trampolino di lancio per discutere la mentalità. In effetti, è qualcosa che incontro sempre nel nostro laboratorio. In particolare, le nostre auto-verità:

Auto-verità: Le idee che ci raccontiamo. Le credenze che ci portiamo dietro, siano vere o meno.

A volte, impariamo auto-verità dalle esperienze di vita. Altre volte, li raccogliamo da chi ci circonda. Eppure altre volte, crediamo a ciò che ci viene detto da genitori, capi e insegnanti.

Ad esempio, non avevo alcuna possibilità di essere bravo in matematica. Fin dalla giovane età, mi è stato detto 'non mi sarebbe venuto naturale' o che 'la matematica sarà la tua materia peggiore' e talvolta anche 'la matematica è difficile per le ragazze'. E indovina un po'? Era! (Ed è). Mi chiedo cosa sarebbe successo se mi fosse stato detto il contrario?

Ecco alcune altre comuni verità negative sul sé che sento dire continuamente:

  • Sono orribile a ricordare i volti.
  • Non ho mai una pausa.
  • Ho una fortuna terribile.
  • Non ricordo i nomi.
  • Sono terribile con le persone.
  • Sono così imbarazzante.
  • Non mi adatterò mai.
  • Non sono creativo.
  • I lunedì sono sempre lenti.
  • Non sono bravo a...
  • Le cose non funzionano mai per me.
  • Non sono il tipo di persona che...
  • Sono così goffo.

Qualcuno di questi suona familiare? Voglio prendermi un momento e farti pensare ad alcune delle tue auto-verità. Quali sono alcune convinzioni limitanti che dici a te stesso?

  • Non sono bravo a _______________________________________.
  • Io sempre _______________________________________.
  • Non ho mai_______________________________________.
  • Non sono il tipo di persona che ________________________________.
  • Non sono molto _______________________________________.

Questo tipo di pensieri UCCIDE la motivazione prima ancora che tu possa iniziare. Se stai riscaldando il tuo cervello con questo tipo di pensieri, non c'è modo in cui puoi lavorare o essere produttivo come te stesso migliore.

Se non ti viene in mente nulla con questi, NON compilarli! Ma se ti viene subito in mente uno, potresti aver imparato qualcosa di interessante su di te. Continuare a leggere…

↑ Sommario ↑

#4: Motivazioni Buzzkills

L'altro tipo di dialogo interiore può sorgere intorno a determinate persone o in situazioni specifiche. Io chiamo questi buzzkill motivazionali. Non abbiamo alcuna possibilità di motivarci se ci sminuiamo costantemente. Ad esempio, mi sento molto fuori posto nei locali notturni e nei bar rumorosi. Il mio auto-talk suona qualcosa come, io sono così uncool! o non appartengo a questo posto. Questa è probabilmente un'auto-verità appresa. Ho avuto alcune brutte esperienze all'inizio e ora non riesco a scuoterle.

Una mia amica tende a castigarsi ogni volta che è con sua madre. Prima di andare a cena a casa dei suoi genitori, si siederà in macchina e si agonizzerà, sono sempre così in ritardo... non ho mai la mia vita insieme. E la cosa triste è che sua madre dice la stessa cosa nel momento in cui entra dalla porta. Tesoro, sei sempre in ritardo, devi essere più organizzato! Questa è un'auto-verità insegnata che si è trasformata in un buzzkill motivazionale. Ogni volta che va a trovare sua madre, è costantemente in dubbio su se stessa, il che la rende più disorganizzata e in ritardo. Sua madre ha riaffermato il comportamento in giovane età e lei lo ha mantenuto.

Dove ti metti giù?

  • Al lavoro
  • Con il tuo capo
  • Intorno ai tuoi genitori
  • Con i tuoi amici
  • Con il vostro Produttività
  • A scuola
  • Con la tecnologia
  • Con la tua salute

Lotti con la procrastinazione? Leggi la nostra guida a battendo la procrastinazione qui.

↑ Sommario ↑

#5: Limitare i desideri

A volte, le auto-verità si presentano sotto forma di desideri limitanti.

Desideri limitanti: Uno stato futuro che speriamo risolva tutti i problemi della nostra attuale mancanza di sé.

Ad esempio, una donna è entrata nel nostro laboratorio e ci ha detto che il motivo per cui non può fare amicizia è a causa del suo naso orribile. Sembro un tucano, disse. Quando parlo con le persone, so che tutto ciò a cui stanno pensando è il mio naso. Non appena avrò risolto, sarà molto più facile incontrare persone.

Permettimi di farti una domanda. Non sei MAI riuscito a parlare con qualcuno perché non ti piaceva il suo naso? No. Assolutamente no. Abbiamo provato a spiegarglielo in tutti i modi possibili. Abbiamo anche avuto persone che guardavano i suoi video e la valutavano su una varietà di tratti della personalità. Non una sola persona ha menzionato il suo naso nei commenti, nel post-intervista, niente. Tuttavia, era convinta di questo desiderio limitante. Il suo desiderio limitante era: Se solo il mio naso fosse stato più piccolo, avrei potuto farmi degli amici.

Ecco i comuni desideri limitanti:

  • Se solo fossi più magro
  • Se solo fossi più alto
  • Se solo fossi più ricco
  • Se solo fossi più divertente
  • Se solo fossi più intelligente
  • Se solo avessi quella promozione
  • Se solo potessi trasferirmi in quella città
  • Se solo potessi trovare un altro significativo
  • Se solo fossi più grande
  • Se solo fossi più giovane

Hai dei desideri limitanti? Qualche desiderio che ti tiene in ostaggio?

  • Se solo fossi _______________________________________.
  • Vorrei _______________________________________.
  • Tutto sarebbe meglio se io_______________________________________.

I desideri limitanti rendono la motivazione incredibilmente difficile perché sono ostacoli alla produttività.

Linea di fondo: Se pensi di dover cambiare qualcosa, fare qualcosa o avere qualcosa prima di poterti motivare, allora sarà quasi impossibile per te essere produttivo.

Vuoi cambiare le tue convinzioni limitanti? Leggi il nostro guida alla definizione degli obiettivi basata sulla scienza.

↑ Sommario ↑

#6: Cambiare l'autostima

Il Dr. Helmstetter scompone la capacità di cambiare il tuo dialogo interiore in cinque livelli, che ho trovato interessante:

Livello 1: il livello di accettazione negativa

Non posso _____ .

Le affermazioni complete che inserisci per le tue auto-verità e i desideri limitanti sono le attuali idee negative che hai accettato su te stesso.

Livello 2: il livello di riconoscimento e la necessità di cambiare

Ho bisogno di..., dovrei...

*Spero* questo è dove sei ora. La prima metà di questo post ti ha portato a pensare di cambiare alcune delle tue auto-verità negative e dei desideri limitanti.

Livello 3: il livello di decisione di cambiare

Io non .. più …

Quando sei qui, hai deciso di cambiare alcune delle convinzioni limitanti che hai (vedi il passaggio n. 5).

Livello 4: il livello del migliore te

Sono …

Una volta che hai ritirato una convinzione limitante o l'hai cambiata, hai una nuova visione e un nuovo concetto di te stesso.

Livello 5: Il livello di affermazione universale

È …

Infine, vedi il mondo in modo diverso. Hai cambiato la tua fede e il mondo intorno a te.

A che livello sei? Se hai problemi con la procrastinazione, la motivazione o la produttività, probabilmente sei bloccato al livello 2 o 3. Sai che vuoi cambiare e sai cosa devi fare, ma in realtà impegnarsi per il cambiamento è la parte più difficile. Ecco come impegnarsi per cambiare:

↑ Sommario ↑

#7: Cambia la tua voce interna

Come suona la tua voce interiore? Per un momento, pensa alla voce nella tua testa. Sai, quello che commenta le tue azioni o fa piccole osservazioni sul mondo che ti circonda. Quella voce suona come la voce che usi nella vita reale? Negli ultimi anni, ho parlato con le persone del loro 'discorso interiore' e, il più delle volte, li sento menzionare 'quanto è cattiva' la voce nella loro testa. Ma sei tu!? Direi. Quella voce sei tu! Ma spiegherebbero che a volte il modo in cui parlano a se stessi è molto più duro del modo in cui parlerebbero a chiunque altro.

Parleresti a qualcun altro nello stesso modo in cui parli a te stesso? Dai un'occhiata a questo spettro. Quando parli a te stesso, dove cadi:

parlando da solo

Sono estremamente critico con me stesso. Quando non faccio bene qualcosa, rimprovero internamente me stesso e le mie capacità. Se sbaglio giocando a calcio o ho una brutta giornata di allenamento, castigo internamente la mia pigrizia e la mancanza di forza di volontà. Non avevo idea che lo stavo facendo finché non ho iniziato a scrivere i miei pensieri interiori.



Operazione Passo: Per i prossimi sette giorni, porta con te un diario e scrivi ogni pensiero interiore che ti passa per la mente riguardo ai tuoi compiti. In altre parole, non devi scrivere tutti i tuoi pensieri sul lavoro o sulla guida. Ma vuoi scrivere cosa pensi di come svolgi quei compiti o attività. Ti consiglio di ricordare i tuoi pensieri mentre vai al lavoro o come ti senti mentre leggi le tue e-mail al mattino al lavoro.

Sei in un funk? Usa questi 5 passi per liberarti dal tuo funk .

↑ Sommario ↑

#8: Riesaminare

Esamina il tipo di pensieri che hai ogni giorno. Vedi qualche schema? Voglio che tiri fuori un foglio di carta e disegni tre colonne. Nel primo, scrivi tutti i tuoi schemi di credenze limitanti. Questi sono i tuoi assassini motivazionali. Quali pensieri sono controproducenti per te che sei il meglio di te stesso o lavori a livelli ottimali? Potrebbe assomigliare a questo:

auto-verità

Sembra sciocco, ma a volte abbiamo pensato a qualcosa per così tanto tempo che abbiamo dimenticato cosa ci ha fatto credere in primo luogo. E di certo non lo sfidiamo più. Voglio che tu esamini la tua lista di auto-verità e scrivi il suo contrario in una colonna chiamata 'Opposto'. Dovrebbe assomigliare a questo:



Contrario di auto-verità

Questa è la parte difficile. Voglio che tu scriva tutti i motivi per cui è vero il contrario. A volte questo significa trovare esperienze di apprendimento da ricordi difficili, va bene.



Prove di auto-verità

↑ Sommario ↑



#9: La tua scelta per automotivarsi

Ora hai una scelta. Puoi vivere automaticamente per impostazione predefinita. Oppure puoi vivere in modo mirato, con sfide e dure verità. Non credo che l'ignoranza sia beatitudine. Penso che vivere veramente sia abbracciare la verità: su te stesso, sulle persone intorno a te, su come lavoriamo. Ma solo tu puoi decidere di farlo. Se vuoi provare un dialogo interiore mirato, tutto ciò che devi fare è completare i tre passaggi precedenti quando inizi a essere autocritico. Non posso farlo sempre, ma è quello che provo la maggior parte delle volte. È così che ho superato molta della mia ansia sociale. Quando mi trovo in un bar per l'addio al nubilato di un amico, faccio questi tre passaggi:

  • non appartengo.
  • Appartengo.
  • I miei migliori amici sono qui. Amo celebrare le persone, specialmente l'addio al nubilato. Amo la canzone che stanno suonando.

E così va. Non è facile. Non succede sempre. Ma è esattamente quello che sembra nella mia testa.

Come suona nel tuo? Hai la possibilità di iniziare a cambiare lentamente il tuo dialogo interiore e rimuovere quei buzzkill motivazionali.

↑ Sommario ↑

# 10: Motivati ​​pompandoti

Abbiamo tutti bisogno di rituali, routine e abitudini per prepararci a qualcosa di grande. Questo potrebbe essere quello che fai prima di un incontro , data o evento. Ecco alcune idee per te:

Bonus: sii più produttivo

Produttività e motivazione vanno di pari passo. Mentre stai affrontando il tuo limitante dialogo interiore, è anche il momento di usare i miei hack di produttività preferiti.

14 Suggerimenti esclusivi per la produttività: come essere più produttivi con meno sforzo

↑ Sommario ↑

Doppio bonus: ottieni più forza di volontà

Hai bisogno di un po' più di grinta per la tua motivazione? Potrebbe essere necessario potenziare i muscoli della forza di volontà. Sì! La forza di volontà è come un muscolo che devi esercitare e rafforzare. Scopri le mie strategie:

10 strategie scientifiche dimostrate per aumentare la tua forza di volontà