Come essere più autentici essendo se stessi: 3 semplici passaggi Step

Sommario

  1. Come essere te stesso
    1. Assumi l'intimità
    2. L'opposto dell'oscurità non è la fama
    3. Vai lì
come posso essere autentico?

Sii te stesso.



Non fingere di essere qualcosa che non sei.

Sii genuino.



Cerca di essere di più autentico.

Ma, davvero gente. Cosa significa veramente autenticità? Sono l'unico che lotta con questa domanda?

Sono l'unico ad avere una piccola crisi di autenticità ogni volta che qualcuno mi dice di 'essere solo me stesso?'

Sto avendo una crisi d'identità da blogger . Ogni volta che mi siedo a scrivere qualcosa per Science of People, combatto due forze opposte. Il bene e il male.

Buono: crea contenuti che le persone AMANO.

Evil: Scrivete titoli esca che mi facciano sentire sporco.

Buono: Rendi le cose facili per i tuoi lettori, sii su ogni piattaforma.

Male: sii una puttana dei social media, usa ogni rete che sia mai stata creata.

Bene: sii inesorabilmente utile.

Male: evita a tutti i costi il ​​silenzio su Internet: pubblica costantemente, tutto il tempo.

Bene: sii autentico.

Male: Sii popolare.

Affronto costantemente la sfida di cercare di pubblicare contenuti straordinari in modo non fastidioso, cercando anche di costruire un business di successo e soddisfare le esigenze di tutti. Questa stessa sfida si verifica di persona quando ti presenti a un evento cercando di essere genuino, ma anche volendo fare affari. È possibile…

  • Dare un elevator pitch senza pitching?
  • Vendi senza sentirti un venditore?
  • Parli di te senza sembrare egocentrico?

Questa è stata la domanda più grande che ho dovuto affrontare quando ho scritto il mio libro affascinare . Quando mi sono seduto nell'autunno del 2015 per redigere il libro, ho lottato con tutte queste domande e altro ancora. Poi ho capito che non si trattava solo del libro:

Nel mondo degli appuntamenti online, delle super-reti di LinkedIn e dell'agguerrita concorrenza del mercato del lavoro, siamo costantemente camminano sul filo dell'autenticità, cercando di evitare di cadere nell'abisso dell'oscurità.

Ogni libro di affari, conferenza sui social media ed esperto di Internet ti sta dicendo di vendere, vendere, vendere, ma in un autentico modo. Stiamo giocando un atto di bilanciamento tra essere pertinenti e accessibili contro ossequiosi e fastidiosi.

Io la chiamo la Crisi di Autenticità.

spettro di autenticità

Odiamo l'oscurità:



  • Non ricevere abbastanza Mi piace.
  • Persone che non ricordano il nostro nome dopo essersi incontrate.
  • Non ottenere abbastanza iscritti.
  • Persone che non vogliono conoscerci a una festa.
  • Persone che non vogliono lavorare con noi.
  • Non ottenere il lavoro.
  • Non ottenere abbastanza vendite di libri.

E desideriamo disperatamente essere pertinenti:

  • Piaciuto ai nostri follower.
  • Attraente per potenziali clienti.
  • Rilevante per i potenziali lettori.
  • Attraente per potenziali appuntamenti.
  • Impressionante per i nostri capi.
  • Desiderato dai nostri sposi.

Ma in qualsiasi momento, se non siamo abbastanza autentici, rischiamo di cadere nelle fiamme ardenti dell'inferno dell'inautenticità.

segni di inautenticità

Prima di postare ci poniamo un numero infinito di domande:



  • È abbastanza buono? È interessante? Piacerà alla gente?

O

  • È troppo? È un umile vanto? Devo attenuarlo? Sto postando troppo?

Quando andiamo a un evento ci preoccupiamo:

  • Sono abbastanza impressionante? Come posso conquistare amici e influenzare le persone? Piacerò alla gente?

O

  • Ho parlato troppo? Ho parlato troppo poco? Ho suonato orgoglioso?

Ad un appuntamento o durante un incontro ci preoccupiamo:

  • Mi vedranno come una buona partita? Cosa vogliono sentire? Come posso mettermi in mostra senza essere uno spettacolo?

O

  • Pensano che io sia egocentrico? Ho mostrato il mio lato migliore? Cosa pensano di me?

Ecco com'è camminare sulla corda tesa dell'autenticità. E fa schifo.

Quindi, eccomi qui, a scrivere un libro per un importante editore, alle prese con questa crisi di autenticità. Come potevo scrivere di me e del mio lavoro e non parlare troppo di me? Come posso rimanere rilevante pur continuando a parlare del lettore? Mentre scrivevo, ho escogitato tre principi guida.

Come essere te stesso

Questi mi hanno radicato e hanno iniziato a plasmare la mia scrittura e le mie interazioni di persona. E spero che possano aiutare anche te.

↑ Sommario ↑

Assumi l'intimità

Spesso si sente dire: Assumi il meglio delle persone. In realtà ho un mantra leggermente diverso:

Assumi l'intimità con le persone prima di averla.

Come mai? Camminare sul filo dell'autenticità significa davvero livellare le tue relazioni. Vuoi trasformare gli estranei in clienti, le partite in appuntamenti oi conoscenti in amici. E lo fai cercando di metterti alla prova, essendo te stesso. Questo è davvero difficile ed è stata la più grande preoccupazione che ho avuto mentre scrivevo il mio libro. Il mio più grande blocco dello scrittore all'inizio è stato questo:

La maggior parte delle persone che raccolgono questo libro mi saranno estranee. Quindi, come posso illuminare, impressionare e scrivere per sconosciuti?

Questo mi ha fatto inciampare e ha fatto i miei primi tentativi di scrittura a freddo. E, ad essere sincero, ci stavo provando troppo. Considera la mia prima riga originale dell'intero libro :

In questo libro scoprirai le forze nascoste che spingono il comportamento umano a diventare più simpatico, influente e di successo.

Noioso. Provare troppo. mah. Scrivevo come se stessi parlando con uno sconosciuto. Pertanto, mi sentivo un estraneo per loro. Dopo settimane (sì settimane) di tormentarsi per la prima riga, mio ​​marito mi ha fatto fare un gioco di immaginazione.

Immagina di aprire un'email a un nuovo amico. Vuoi parlare loro di te perché sai che presto diventerai loro veri amici. Cosa vorresti dire?

In altre parole, voleva che salissi di livello in anticipo. Volevo essere amico dei miei lettori. (Dopotutto, in ogni capitolo condivido i miei trucchi preferiti sul comportamento umano, aneddoti personali e lotte.) Tutto quello che dovevo fare era accelerare il processo. Ho letteralmente aperto un'e-mail e ho scritto:

Ciao, mi chiamo Vanessa e sono una persona imbarazzante in via di guarigione.

Questa linea ha fatto fluire la mia scrittura. Ho iniziato a scrivere ogni capitolo come se stessi scrivendo e-mail a un amico. Questo era un modo in cui potevo 'essere semplicemente me stesso' e mantenerlo reale. E indovina cosa? Questa finì per essere la vera prima riga del libro!

Porta via: Assumi l'intimità fin dall'inizio. Parla con gli estranei come parleresti con un vero amico. Non trattare un primo appuntamento come un colloquio di lavoro, immagina invece che sia un terzo appuntamento. E vedi il tuo intervistatore di lavoro come un collega esistente invece di un nuovo capo intimidatorio.

↑ Sommario ↑

L'opposto dell'oscurità non è la fama

All'inizio del processo di scrittura del libro, il mio editore, Niki Papadapolous, mi ha incoraggiato a NON scrivere un libro per tutti. Quando cerchi di fare appello a tutti, ha spiegato, la tua scrittura e i tuoi suggerimenti tendono ad essere annacquati, in realtà non sono rilevanti per nessuno.

Conclusione: la rilevanza non è un gioco di numeri.

Preferirei essere estremamente, personalmente, intimamente rilevante per 1.000 persone piuttosto che un po', in qualche modo, forse rilevante per 100.000. Chi volevo essere il mio amico lettore ideale?

  • Intelligenza sopra la media
  • Prenota altamente intelligente o un creativo fuori dagli schemi
  • Ama la scienza, i numeri e i dati
  • un ambivert
  • Ama gli animali (Questo è assolutamente irrilevante per il libro, ma era una parte essenziale del lettore ideale che avevo in mente.)

Penseresti che restringere il nostro campo di applicazione e concentrarci su una nicchia sarebbe limitante, ma in realtà l'ho trovato incredibilmente liberatorio. Ora sapevo esattamente a chi stavo scrivendo. Sapevo quali esempi usare. Sapevo di poter usare la mia voce perché questa era la mia gente.

l

Ecco la definizione ufficiale di autenticità:



Autentico: agg Realizzato in un modo che ricorda fedelmente un originale.

Sei un originale. Non annacquarti. Non cercare di essere qualcosa che non sei per il bene degli altri.

Porta via: Non accontentare le persone. Non cercare di fare appello a tutti. Trova la tua gente. Scopri chi stai cercando e parla direttamente con loro.

↑ Sommario ↑

Vai lì

La più grande sfida nella crisi di autenticità potrebbe essere il confine tra l'essere reali e l'eccessiva condivisione. O preoccuparti che la tua vulnerabilità sia eccessiva o non sarà accolta bene. Lotto costantemente con questo mentre scrivo. In uno dei miei capitoli, il mio editore Niki me ne ha parlato. Capitolo 13 in affascinare riguarda il trattare con persone difficili. In questo capitolo insegno ai lettori alcuni modi pratici per affrontare le persone difficili e perché le persone difficili tendono ad essere così difficili, vale a dire, la paura. Tutti abbiamo paura dei gremlins che ci fanno agire in modi strani. Nella mia prima bozza ho parlato di come la mia paura venga vista come 'strana'. È andata così:

Ognuno di noi ha un gremlin che ci rende difficili nei nostri giorni peggiori. Posso dirti che i miei più grandi gremlin sono stati esclusi, sentirsi strani ed essere diversi. Mi piacciono le cose strane: leggo libri di antropologia vintage, memorie carcerarie ed enciclopedie agricole. Preferirei una scatola di muschio a un mazzo di rose. Mangio la pizza al contrario, canto musica Disney oscura sotto la doccia e adoro la fila alla cassa della spesa: puoi dire che tipo di persona è una persona in base al carrello della spesa? Oh sì, sicuramente puoi.

Niki mi ha chiamato e mi ha detto: Vanessa, se hai intenzione di incoraggiare i lettori a essere vulnerabili, devi farlo da sola. Questi esempi di paura sono carini, ma non sono profondi. Ricordi 'assumi intimità?' Con il capitolo 13 del libro noi come autori e lettori siamo diventati molto migliori amici. Quindi, mi ha chiesto di scavare più a fondo. Ecco in cosa l'abbiamo cambiato:

Quando sono estremamente nervoso mi viene l'orticaria alle braccia e alle gambe. Quindi devo controllarli costantemente in situazioni sociali imbarazzanti e passare la maggior parte del tempo a pregare che non avrò un breakout. Non mi piace il sapore dell'alcol, quindi sono sempre nervoso all'idea di essere il guastafeste e l'invitato poco divertente, e spesso mi offro volontario come autista sobrio. Faccio davvero fatica a sentire in stanze rumorose e finisco quasi sempre per essere l'ultimo ad arrivare e il primo ad andarmene. – Capitolo 13, affascinare

Più vero vero? Sì... più spaventoso anche per me. Ma penso che se vogliamo salire di livello più velocemente, dobbiamo scavare ancora più a fondo.

Porta via: Cogli l'occasione. Condividi qualcosa di un po' profondo. Non sforzarti così tanto di coprire le imperfezioni. Usa la vulnerabilità come meccanismo di legame.

Ora uso queste stesse tre regole per guidare la scrittura del mio blog e la scrittura del titolo. Li uso quando faccio rete. Li uso quando ho freddo e-mail. Li uso per guidarmi attraverso ogni crisi di autenticità e anche tu puoi.